dal Manifesto-Cultura: “Vite interrotte per salvare la «stirpe» ” di Linda Chiaramonte

Italia fascista. Le ventinove storie di «Adelmo e gli altri»: una mostra documentaria al Cassero di Bologna, che apre in occasione delle celebrazioni del 25 aprile, riporta alla luce le biografie dei confinati omosessuali nel materano Continua a leggere dal Manifesto-Cultura: “Vite interrotte per salvare la «stirpe» ” di Linda Chiaramonte

Repubblica-terzapagina  ” Tutte le donne dello scarafaggio“ di Hanif kureishi

Kafka amava il teatro e il cabaret e odiava il proprio corpo “gracile”, soprattutto se confrontato con il fisico robusto e “possente” del padre, ed era interessato alla tortura esercitata sul fisico maschile, più che su quello femminile. Non che le donne gli fossero indifferenti, o che non le torturasse: a questa tentazione perfino lui era incapace di resistere. Come si evince da molte lettere, coltivò a lungo quest’arte raffinata, fino a diventare un virtuoso nel provocarle, esasperarle e rinnegarle. Si adoperò in ogni modo, anche a costo di avvelenarsi notevolmente l’esistenza, affinché nessuna delle sue fidanzate fosse mai felice … Continua a leggere Repubblica-terzapagina  ” Tutte le donne dello scarafaggio“ di Hanif kureishi

da Repubblica-Cultura, 25 aprile:”Ore 9, lezione di antifascismo nella masseria dei fratelli Cervi” di Jenner Meletti

Alla vigilia del 25 aprile, viaggio nel museo intitolato alla famiglia simbolo della lotta contro l’oppressione. Tra bambini curiosi e insegnanti decisi a trasmettere loro una certa idea di libertà. Quella che vale la pena difendere Continua a leggere da Repubblica-Cultura, 25 aprile:”Ore 9, lezione di antifascismo nella masseria dei fratelli Cervi” di Jenner Meletti

Un applauso alla sindaca di Torino, Chiara Appendino, che ha trascritto all’anagrafe gli atti di nascita di tre figli nati da coppie omogenitoriali:”il primo bambino nato in Italia da due mamme a poter risultare fin dalla nascita come figlio di due madri. “

La sindaca di Torino Chiara Appendino questa mattina ha trascritto all’ufficio Stato civile dell’anagrafe gli atti di nascita dei bambini figli di tre coppie omogenitoriali, come aveva annunciato la scorsa settimana. Si tratta di una svolta epocale per l’Italia perché mai un primo cittadino aveva fatto questa scelta senza la disposizione di un tribunale. “Questo è il primo bambino nato in Italia da due mamme a poter risultare fin dalla nascita come figlio di due madri. Dobbiamo ringraziare la sindaca Appendino e tutti quelli che in questi anni hanno combattuto per il riconoscimento di diritti che dovrebbero valere per tutti”, … Continua a leggere Un applauso alla sindaca di Torino, Chiara Appendino, che ha trascritto all’anagrafe gli atti di nascita di tre figli nati da coppie omogenitoriali:”il primo bambino nato in Italia da due mamme a poter risultare fin dalla nascita come figlio di due madri. “

Dal Manifesto- Quando imparare è una tessitura erotica SCAFFALE. «Agalma. Per una didattica della carezza», un saggio di Laura Marchetti pubblicato per Progedit

Piero Bevilacqua EDIZIONE DEL 21.04.2018 PUBBLICATO 21.4.2018, 0:02 AGGIORNATO 20.4.2018, 18:13 È scarsamente noto, se non ai pochi addetti ai lavori, quel che sta accadendo nella scuola italiana. Una inusitata pressione delle burocrazie ministeriali tenta di piegare, giorno dopo giorno, le strutture tradizionali dell’insegnamento, le discipline, non già – come sarebbe necessario – a una coraggiosa cooperazione, per far avanzare la ricchezza della conoscenza nei nostri ragazzi, ma ai fini utilitari delle cosiddette «competenze». IL PENSIERO UNICO che soffoca l’orizzonte della nostra epoca s’infila con i suoi cascami ideologici nel mondo della scuola per piegarlo alle logiche utilitarie cui ogni … Continua a leggere Dal Manifesto- Quando imparare è una tessitura erotica SCAFFALE. «Agalma. Per una didattica della carezza», un saggio di Laura Marchetti pubblicato per Progedit