Lorella Zanardo e “Il corpo delle donne”

Ho conosciuto, anzi, ho avuto la fortuna di conoscere ieri sera a Pesaro la Zanardo, che ha presentato il suo libro che ha lo stesso titolo del cortometraggio che l’ha resa famosa, “Il corpo delle donne”.

E ho rivisto il corto (dura infatti 25 minuti) avendolo già visto a Fano l’anno scorso.
Giudizio molto positivo; ce ne fossero, di donne come lei!

La Callas in Medea di P.P. Pasolini
Anna Magnani in "Mamma Roma" di P.P.Pasolini

Mi son piaciute molto le citazioni da “Mamma Roma” e “Medea” entrambi di P.P. Pasolini; in effetti quando lei ieri sera ha asserito che col suo video voleva lanciare un duro attacco a ciò che è oggi la TV, non faceva altro che riconfermare quanto aveva già affermato il Maestro in una celebre intervista rilasciata a Enzo Biagi nel 1975 nel video chiamato “Messaggio per la Endemol-Generation” .
L’analisi del “Potere”, in senso assoluto, poi, fatta da Pasolini, nei suoi film (vedi l’ultimo, “Le 120 giornate di Sodoma”) e nelle interviste, e negli articoli sul Corriere, e la frase “non c’è niente di più feroce della televisione, della banalissima televisione”, mi conducono alla conclusione che egli avesse già “previsto tutto”, 35 anni fa.

Qualche settimana fa Massimo Fini ha ripreso questa tematica: ha portato dei televisori davanti alla sede della RAI a Roma, e li ha distrutti a colpi di ascia (Contro la televisione – Roma 24/04/10 ) anche lui però non ha aggiunto una virgola a quanto affermato da Pasolini 35 anni prima.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...