L’anno che verrà…

L’anno che verrà probabilmente sarà peggio di questo che finisce: ci aspettano nuove tasse, nuovi licenziamenti, nuove promesse del premier venditore-di-pentole, un nuovo pres. della repubblica ( il prossimo potrebbe essere meglio di questo uscente, fare peggio di lui mi sembra arduo…) nuovi attacchi alla Costituzione; auguriamoci che le cose NON peggiorino, dunque.
“Supra nos silentium siderum” (Stefano Benni, da “La grammatica di Dio”)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...