L’anno che verrà…

L’anno che verrà probabilmente sarà peggio di questo che finisce: ci aspettano nuove tasse, nuovi licenziamenti, nuove promesse del premier venditore-di-pentole, un nuovo pres. della repubblica ( il prossimo potrebbe essere meglio di questo uscente, fare peggio di lui mi sembra arduo…) nuovi attacchi alla Costituzione; auguriamoci che le cose NON peggiorino, dunque.
“Supra nos silentium siderum” (Stefano Benni, da “La grammatica di Dio”)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...