Catarella, senza di lui Montalbano cosa sarebbe?

“Catarè, perché non vai dal medico a farti vedere sta gamba?”
“Pirchì partuto è. ”
“Vai da un altro.”
“Nonsi, dottori, io affiducia solo in lui di lui ho. È un mio cuscino per parte di patre, è un vitirinario bravo assà.”
Montalbano strammò.
“E tu ti fai curare da un veterinario?”
“Pirchì, dottori, che differenzia fa? Tutti armali semo.”

«Lo squillo del telefono gli arrivò come una liberazione. Scagliò il libro contro il muro di fronte, taliò il ralogio. Erano le tre del mattino.
“Pronto?”
“Pronti?”
“Catarè!”
“Dottori!”
“Che fu?”
“Spararono.”
“A chi?”
“A uno.”
“Morì?”
“Morse.”
Splendido dialogo di stampo alfieriano.»

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...