“Tango de li sette veli ” testo di Pier Paolo Pasolini

A Cagli per Pasolinianamente regia di Massimo Puliani canta Frida Neri alla chitarra a sette corde Antonio Nasone e Giovanni Oliva alla fisarmonica
Tango de li sette veli
Er pimo velo è l’aria der fiume quanno che se fa scura
e move come gigli li gridi de li mini…
Er secondo l’aria de l’occhi mia perduti ne le sere de li mini..
er terzo velo è la bocca che tace
che tace ner foco de la vergogna lontana ancora…
er velo de foco de li passi lontani
er quarto velo è la soggezzione.
Er quinto velo è la maja azzurra e li carzoni bruciati e ummidi,
er sesto velo è la cannottiera bianca perduta ner sonno der petto,
er settimo velo nun se po’ leva, è fatto de sere de antenuli lontani come er celo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...