Come si è passati da ddl su matrimoni tra gay con possibilità di adozione, alle “unioni civili”?

Complice un ricovero in ospedale di mia madre, in questi ultimi tempi ho avuto poco tempo per seguire le vicende politiche nostrane; solo il Gr3 al mattino con a seguire Radio3Mondo e poi Primapagina…

Comunque ero rimasto alle prime votazioni sul ddl Cirinnà in cui si discuteva se includere o escludere l’adozione di bambini da parte delle  coppie gay, e ora mi ritrovo che è “saltato” anche il Matrimonio tra persone di stesso sesso 😦

Quello che già era un compromesso al ribasso, il ddl della signora Cirinnà,  è diventato qualcos’altro: finiti i bei tempi delle battaglie civili su divorzio e aborto, l’italietta di Renzi partorisce un topolino; e il perché ce lo spiega Ilvo Diamanti, con la sua prosopopea, su Repubblica:

“ALLA FINE, il maxiemendamento sulle “Unioni civili” è stato approvato dal Senato. Con lo stralcio delle norme sulla stepchild adoption e dei riferimenti diretti al matrimonio. Ha ottenuto il sostegno dell’Ncd di Angelino Alfano e del gruppo guidato da Denis Verdini. Così Matteo Renzi è riuscito a sbloccare una legge-bandiera. Facendo, però, attenzione agli orientamenti degli elettori. Come emerge dal sondaggio di Demos, realizzato nei giorni scorsi e pubblicato oggi da Repubblica.
L’Atlante Politico di Demos, infatti, mostra come le Unioni civili fra coppie omosessuali siano approvate da oltre due elettori su tre. Al contrario della stepchild adoption. Accettata da poco più di un elettore su tre. E, soprattutto, da una quota minoritaria, seppure di poco (46%), di elettori del Pd. Ma anche del M5S (41%). Così si spiega il percorso contorto seguito da Renzi e dai leader del M5S – in questa vicenda. Renzi e il M5S rivolgono, infatti, grande attenzione agli elettori “moderati”. Decisivi per affermarsi e governare, nel Paese.”
Ecco, si è andati a votare una cosa diversa da quella iniziale “solo” perché un sondaggio Demos dava risultati contrastanti su unioni civili e stepchild adoption. Un bieco calcolo elettorale, un andare dietro ai sondaggi. E il voler cementare l’alleanza a destra con l’indagato Alfano e il sotto processo per bancarotta fraudolenta Denis Verdini.  Che schifo!

Un pensiero su “Come si è passati da ddl su matrimoni tra gay con possibilità di adozione, alle “unioni civili”?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...