“Tu hai vinto, Matteo, perché hai reso la mafia invisibile come te” recensione al libro “Contro l’antimafia” di Giacomo Di Girolamo

Per recensire adeguatamente questo saggio/pamphlet/lettera_aperta del giornalista-scrittore marsalese Giacomo Di Girolamo ci vorrebbe un altro libro, tale e tante sono le emozioni e le riflessioni che mi ha suscitato.

Per me che ho svolto il ruolo di coordinatore provinciale del movimento Agende Rosse negli anni 2010/2012  e che ho creduto in un certo modo di fare “antimafia sociale”, l’argomento affrontato dal saggio “Contro l’antimafia” ha significato farmi rifare i conti col passato. E rafforzare in me la convinzione che ho fatto bene a lasciare il Movimento.

La rottura fu dovuta allo spazio dato dal sito 19luglio1992.com alla lettera aperta di un – falso secondo alcuni giudici – pentito, tal Vincenzo Calcara, che, difendendo il fondatore del Movimento, Salvatore Borsellino, accusava non meglio precisati personaggi di essere “cazzari dell’antimafia”; che, detto da lui, suonava proprio paradossale. La persona presa di mira da Calcara, e da chi gli stava dietro, era il mio amico Pippo Giordano, ex ispettore di Polizia ora in pensione, che da anni va nelle scuole a spiegare agli studenti chi fossero stati Falcone e Borsellino, avendoli conosciuti di persona, e avendo collaborato col primo dei due. Chiesi di togliere quella lettera aperta di calcara, ma il Movimento col suo leader prese le difese di Calcara; e io me ne andai.

A Vincenzo Calcara lo scrittore Di Girolamo dedica alcune pagine, 227/228, riportando testimonianze di mafiosi di rango, da Matteo Messina Denaro in giù, e di giudici che lo hanno interrogato, fino alla sentenza “Calcara è un soggetto che manifesta sfrontatamente la propria disponibilità al mendacio e l’attitudine a farsi gioco dello Stato, pur di ottenere qualche vantaggio”. Ecco, in un leader  un movimento che difende un tale personaggio io non credo più: che senso ha urlare “Vogliamo la Verità sulla strage dove è morto mio fratello” se poi si copre un Calcara?

Ma il libro di Giacomo Di Girolamo è molto di più: è l’analisi – scritta in un ottimo italiano, e spesso, o quasi sempre, in tono ironico – dei perché l’antimafia in Italia ha perso, e del perché ha vinto lui:

“Tu hai vinto, Matteo, perché hai reso la mafia invisibile come te”

In effetti, nell’era dei selfie e dei social network, di Matteo Messina Denaro l’ultima foto risale al 1993, da allora abbiamo solo ricostruzioni al computer di come egli potrebbe essere; lui non si vede, ma c’è e continua a fare affari, come la mafia che rappresenta.

E cosa trova Giacomo Di Girolamo alla fine di tutto?

“Anche se ti prendono, Matteo, e ti prenderanno presto, e tu sei finito, la mafia continua.

Tu sei finito, la mafia continua.

Tu sei finito, noi lo siamo già.

In questa mafia senza immagini giuste per raccontarla.

Questa è una lettera di resa.

E alla fine di tutto, resta solo uno specchio.

Nello specchio ci sono io.”

Ecco, in quello specchio mi ci sono ritrovato anch’io, per la mia breve esperienza di antimafia nelle scuole e nelle manifestazioni che ho organizzato in passato; e se la buona letteratura ha il compito di illuminarci, possibilmente senza annoiarci, ma rendendo la lettura un divertimento, Giacomo Di Girolamo c’è riuscito in pieno. Chapeau.

 

54 pensieri su ““Tu hai vinto, Matteo, perché hai reso la mafia invisibile come te” recensione al libro “Contro l’antimafia” di Giacomo Di Girolamo

  1. Grazie, vedrò di cercare questa udienza in cui c’è Mutolo, probabilmente la si troverà su radio radicale visto che la radio segue il processo trattativa ma certo che il Calcara accusare un Ispettore, mah. Continuo a chiedermi perchè lo si lasci scrivere su facebook.

  2. Mah … Su Facebook ci sono cani e porci, oltre a persone integerrime, mafiosi, giudici e condannati , vittime e carnefici , impiegati e prostitute, sbirri e assassini… e tra gli ultimi proprio lui, che ammazzò il povero Tilotta, che ebbe l’unico torto di chiedere indietro un milione di vecchie lire:-(

  3. Caro Marini credo di aver trovato la deposizione di Mutolo cui lei fa riferimento.
    È quella del 16 Gennaio 2014, al processo trattativa, il pm che interroga il Mutolo è il dottore Tartaglia. Mi son permesso di riportarne un estratto.
    Gaspare Mutolo: “e il Dr De Gennaro mi affida principalmente a una persona ma erano tre persone che io li avevo sempre vicino ma una persona sono andato anche in America era un certo Giordano Giuseppe un palermitano che era un ispettore della Dia o comunque un operatore della D.I.A. questo Giordano”;
    P.m. Roberto Tartaglia: “era un Ispettore della Dia? O cmq un operatore della Dia questo Giordano?”;
    Gaspare Mutolo: “Sì sì era uno un operatore che sia i Giudici, sia il dottor Borsellino, che dopo io ho visto che si conoscevano e avevano una confidenza, sia con De Gennaro che aveva una stima grandissima e mi ricordo che io quando andai in America lì cioè mi accompagnò questo Pippo Giordano che già io lo conoscevo perché era questo uno incorruttibile e una volta un mafioso un certo Di Giacomo mi raccontò che non ha voluto centocinquanta milioni per lasciarli andare a lui e a un altro e quindi che si sapeva che questo era uno di quello destinati essere uccisi.”
    ;
    P.m.Roberto Tartaglia: ” Va bene”.
    [………….]
    P.m. Roberto Tartaglia: “Il primo luglio a questo proposito le volevo chiedere se ho capito bene un incontro presso gli uffici della di via Roma in questo incontro il dottore Borsellino era da solo o era accompagnato o comunque a nel corso di questo interrogatorio hanno assistito hanno partecipato anche altre persone oltre a lei al dottore Borsellino?”;
    Gaspare Mutolo: “e c’era anche un altro Giudice che conoscevo io da molto tempo sempre per i vari processi che io avevo.. non mi ricordo..”;
    P.m.Roberto Tartaglia: ” è possibile che questo Giudice fosse il Dr. Aliquò?”;
    Gaspare Mutolo: “Sissignore, ecco Aliquò, era con Aliquò. Io diciamo come c’erano però sempre diciamo questo Giordano con un certo Fiumare e un certo Barone..”;
    P.m. Roberto Tartaglia: “la domanda che le volevo fare innanzitutto anche in occasione di questi altri interrogatori ci furono occasioni per parlare con il dottore Borsellino fuori dalla fase di verbalizzazione ?”
    Gaspare Mutolo: “Sempre, sempre, guardi a me mi accompagnava un certo Giordano a volte c’ era anche un certo Barone che erano assieme che De Gennaro me li aveva messi e non mi mollavano mai, ma Giordano educatamente a volte c’ era quando si verbalizzava c’era. Giordano entrava, usciva e, quando si parlava da solo con Borsellino non c’era nessuno, sapevano che io volevo parlare da solo con lui.”]
    http://www.radioradicale.it/…/processo-bagarella-ed-altri-p…
    Quindi Mutolo parlò di Giordano in questi termini e ancora ci sono persone che stanno dietro alle asserzioni del Calcara???? Ma stiamo scherzando?
    Ma mi scusi dottore Marini ma a lei non sembra strano che il Calcara mettesse in dubbio la figura di Giordano proprio pochi giorni prima che venisse sentito Mutolo??? Io un po’ strano lo trovo, mah.
    Ma poi Calcara ritenuto da varie sentenze inattendibile cerca di screditare un Ispettore della Dia stimato da vari giudici tra cui Borsellino??? Devo ammettere che adesso comprendo molto di più sul suo articolo nel blog, e capisco la sua rabbia e delusione.
    Devo assolutamente scusarmi col Calcara per aver messo io l ‘unica sentenza contraria che ha ricevuto cioè quella sul Rostagno, eh si devo continuare a scusarmi. A presto..

  4. L’ antimafia siamo noi bravi scrittori e ispirati da Dio,che lottiamo di controllare tutti gli avvocati che hanno ricchezze, sino all’ aerio.E impiegheremo le guardie della finanza a controllare i conti in banca degli avvocati ricchi.Controllare come comperava l’ azienda o terreni.Coi Troppi soldi facendo l’ avvocato?Se lavoro’ onesto, si nota, se non rubo’ nulla ai clienti.Le carte parlano.Controllate voi giudici e finanzieri! Controlliamo!

    Come si guadagnano tutte le ricchezze e terreni ?,e villoni? Facile capirlo!, riducono il denaro di risarcimento ai clienti.Facendogli un prezzo illeggittimooooo!!

    E si arricchiscono sopra il risarcimento di un poveretto che muore o che perde una gamba,un braccio.

    L’ avvocato mafioso, sfrutta a sti poveri clienti disgraziati e ingenui.Al loro cliente dice che l’ assicurazione ha accluso nel loro assegno il suo salario di 50-70 mila euro per spese legale e onorari.Quindi meta’ del dolore di denaro del cliente,glielo freganoooo!!!!

    Mentono chiacchiere e addormentano al povero cliente che gli firma quella cartaccia che gli mette sotto il naso.

    Dicono che le spese sue, sono nel nostro assegno da clienti…Ma queste spese debbano chiederli all’ assicurazione!!.Ora, siccome l’ assicurazione gli da’ il giusto prezzo per tutto e per tutti gli onorari,NON SI ACCONTENTANO.E fregano il cliente, con inganno.

    Poi se vengono pescati, al tribunale dicono al giudice, che il cliente era d’ accordo di firnarli…E condonarlo…E il giudice assolve a sti mafiosi ladri avvocatacci porci…

    Forbo porco lui, l’ avvocato primo di fregare il cliente con l’ inganno, lo fece firmare che è d’ accordo di condonargli un tot.MA sappiate che noi clienti veniamo ingannati.Ci RAGGIRAVA DI FIRMARE UNA PARTE dicendoci CHE È SUA,VERSATA DALL’ ASSICURAZIONE,nell’ unico assegno nostro.( Del cliente.)

    Quindi,
    Che cosa c’ e’ da fare per vincere noi sti mafiosi avvocati truffatori fini e perbene?
    Se mi leggi lo saprai.E se sei qualcuno della legge,METTERAI NUOVA LEGGE PER RICATTURARE TUTTI QUELLI CHE FURONO GIA’ PESCATI MA ASSOLTI PER INSUFFICIENZA PROVA.
    Infatti sti avvocati, hanno tutto a posto, pagano le tasse…Pero’ sopra quelli che gli versa l’ assicurazione, ….Pagano anche onorari da li’, e spese.E il salario gli resta pure benone…Perche’ l’ assicurazione lo pago’ leggittimamente benone per tutto e tutti gli onorari.E anche un ottimo resto tutto per lui.Ma ne vuole altro dal cliente, per bramosita’.

    Percio’ fa una chiacchiera bugiarda al cliente e dice che su quel denaro dell’ assegno, c’ e’ anche la sua paga dell’ assicurazione, come sua richiesta di Euro x…E frega dall’ assegno dei clienti un bel tot x, con l’ inganno dicendo loro che il suo salario dell’ assicurazione è nel loro assegno, facendoli firmare come condono….

    ECCO,QUESTI SE LI INCASSA E SI COMBRA FERRARI, AERI, VILLONI,BARCCHETTE,motoscaffo E TERRENI.

    Cosa si puo’ fare?
    Se fate quello che vi dico, la mafia cessa, entrando nel timoreee!!, e gli avvocati mafiosi che tutt’ oggi vengono assolti dal giudice, SI CACHERANNO ALLE CAUSE E A NON FARE PIU’ STE TRUFFE AI POVERI IGNORANTI CLIENTI CHE LI FANNO FIRMARE PER CONDONARGLI LA META’ DEL LORO DOLORE.Che poverini venivano appagati su ASSEGNO DI INCIDENTE RISARCIMENTO tutto per loro…ma l’ avvocato ladro e mafioso bugiardo, glielo riduce.

    COSA FARE?
    Mandate ora stesso guardie finanze a controllare di come fece firmare il cliente!
    E se il cliente firmava senza la presenza del notaio, allora quel conto che l’ avvocato estorce o riduce al cliente,GLIELO DEVE RIMBORSARE COME NUOVA LEGGE CHE ENTRA OGGI STESSO IN VIGORE.

    Perche’ glielo deve rimborsare?Perche’ senza un notaio o un giudice accanto, l’ avvocato raggira o inganna spesso al cliente.Che per ignoranza il cliente firmava l’ inganno dell’ avvocato che gli frego’ una meta’ di denaro non dovuto.E’ del suo dolore del cliente!

    Se fate cosi’ di controllare tutti gli avvicati con aerio e terreni, aziente e ricchezze:VINCEREMO IL MALE, sataba iö diavolo in questi ingannatori…E Saremo noi gli antimafia, figli dell’ eterno;lottando il loro ingannoooo !!!!,per farli entrare nel timore dell’ onesta legge di Dio!(Rom.13:1-7)E sti avvocati ladri, termineranno….

    ….Ma se non fate nulla, essi rubano sempre, e dal giudice si difendono che il cliente era d’ accordo condonarlo.E sti mascalzoni col diavolo in loro che mente, vengono assolti sempre.Come L’ avvocato Lalla e vari, vengono ripescati, tante volte ma poi assolti, da una mala maggistratura che li copre e tace, dicendo che fu una mala-veduta…C’ E’ QUALCOSA CHE NON TORNA! CHI SONO STI GIUDICI CHE ASSOLVONO?Si capi’ chi sono! Si coprono fra di loro.Ma Dio ci da’ il segnale pero’ che tutti questi pescati,benche’ assolti con le loro menzogne di difesa,Presto saranno pero’ ripescati.DA UN GIUDICE VERO CHE CONDOTTO DA DIO,Non assolve piu’.Assolti sono chi amnettono l’ errore e pagano qualche multa.Ma chi si dichiara innoccente, e poi si scopre che non lo è, PAGA NO MULTA.MA GLI VIENE SEQUESTRATO ANCHE LA PROPRIA CASA.Gli resta forse una topaia per campare.Ecco la nuova legge.

    MA PER EBTRARE STA NUOVA LEGGE:Dovete controllare tutti gli avvocati che gia’ furono accusati come evasori di tasse o come ” estersione denaro”…. Cioe’ .Dovete controllare a chi sospettate,….E scoprire come fece firmare il cliente. CIOE:Se il cliente gli condona o gli regala un tot,La firma del cliente deve essere accompagnata da tutta la sua famiglia coi figli e col notaio accanto.!!!

    Se non vedete tale firma di contratto dal notaio,ALLORA C’ E’ LA LEGGE CHE TUTTI GLI AVVOCATI DEBBANO RIMBORSARE AD OGNI CLIENTE, FRESCO (di pichi anni cui lo derubo’ sull’ assegno risarcimento incidente).Perche’ ogni avvocato che toglie denaro al cliente, senza contratti dal notaio,Ha 100×100 rubato al cliente con INGANNATO.

    E deve restituire ,(ai primi ultimi ).E in piu’
    gli debbano essere risequestrati i beni, per tutto il denaro che rubo’ ai vecchi clienti nei ventanni passati.E cosi’ imparano a non essere piu’ mafiosi.E’ inutile che i giudici assolvono!Controllate ancora chi ha motoscafi, aeri e terreni!!! Fateli mettere giudizio con una bella punizione cosi’!!!

    …Solo cosi’ imparano la dignita’ di Dio e chi vede sta legge severa,entra nel timore! Spaccategli le ossa cosi’ a questi mafiosi…

    …Buona giornata a chi ha capito e fa quel che scrissi in volonta’ cristica.Ma è mala giornata per ogni giudice che non fa quel che qui consiglio.E assolvono sempre i ladri mafiosi.Da ora in poi, agite bene, giudici giusti figli di Dio.Grazie.Amen.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...