Per una nuova Resistenza : nelle scuole a insegnare quanto è bella la nostra Costituzione e perché è in pericolo

Invece il venditore di pentole fiorentino vorrebbe fare l’opposto e mandare i suoi  scagnozzi nei liceo a fare propaganda per il Si , come la Boschi in Sudamerica … 

Dal Manifesto oggi in edicola :

Renzi e gli «spacciatori» del No fuori dalle scuole. M5S avverte

Referendum costituzionale. Il premier invita i suoi a organizzare la campagna del sì nelle scuole

ROMA

EDIZIONE DEL

04.10.2016
«Cosa intendeva Renzi quando dichiarava che ’dobbiamo partire dalle scuole, dai licei’? Ci manca soltanto che adesso voglia allungare le mani anche sul mondo dell’istruzione per promuovere la sua campagna referendaria». Il Gruppo M5S alla Camera commenta così quanto detto domenica dal premier a Classedem, la scuola di formazione del Pd: «Vogliamo sperare che Renzi si sia espresso male – aggiungono i 5S – In Italia i partiti non possono entrare nelle scuole». Il segretario aveva invitato i giovani dem a darsi una mossa: «Ho chiesto a qualcuno di voi quanti comitati ha fatto: uno di voi mi ha detto già due. A quest’ora dovrebbe averne fatti 20, c’è bisogno di prendere tutte le scuole del vostro territorio, i licei». Frequentati, par di capire, da pericolosi ’spacciatori’ del No («i ragazzi che votano sono spesso avvicinati da persone che vogliono raccontare la riforma e la raccontano deformata»). Dunque per Renzi «è un fatto di educazione civica andare a spiegare che non c’è nessun rischio autoritario. C’è bisogno che ciascuno di voi si faccia l’elenco delle sue scuole provincia per provincia» e «c’è bisogno di essere in tutte le facoltà».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...