Caccia al tesoro “digitale” in squadra con mia figlia Emma Lucia, al Museo Archeologico di Fano: che divertimento ! E abbiamo anche vinto…

Ieri pomeriggio è stato davvero un bellissimo sabato pomeriggio : con Emma Lucia abbiamo preso parte ad una caccia al tesoro che si è svolta in contemporanea in tutti i musei italiani: #invasionidigitali il titolo, e l’hashtag, e a Fano di è svolto presso il museo archeologico e pinacoteca del palazzo Malatestiano. Ci siamo divertiti tantissimo io ed Emma Lucia, gli indizi ci venivano inviati su Wathsapp e dovevamo fotografarli per dare la prova di averli individuati. Eravamo solo due coppie e abbiamo vinto noi…

1′ indizio:”La cura e la bellezza non sono una cosa moderna, te lo diciamo noi che abbiamo 2700 anni. Ai tempi, quello dei piceni, gli uomini avevano la barba e radersi volevano e le donne la manicure amavano fare. Nella sezione da poco riaperta del museo trovarci potrai, cerca tra le vetrine, fotografaci e inviaci la soluzione al gruppo di whatsapp.”

2’indizio:

Noi siam qui, siam tre, piccolini piccolini, in prima vista ce ne stiamo, ci vedi? Veniamo spesso usati insieme: io proteggo il dito, io buco e io unisco. In questo quadro però non siamo soli, altri oggetti ci fanno compagnia. E se vi dicessi “rammendare”, capireste qualcosa in più? Corri a fotografare il nostro particolare e come storia su Instagram affrettati a mostrare.

3′ indizio

Quest’inverno per fortuna se n’è andato, ma quanto tempo è durato? Io ho avuto spesso l’influenza, anche tu hai vissuto questa brutta esperienza? La mia mamma si è presa tanta cura di me e un ricordo di quel periodo voleva per sé, ma nel 1800 non c’erano gli smartphone e al posto delle foto si facevano quadri. Giusto Cespi così si cimentò e anche il mio sciroppo volle ritrarre.

4′ indizi

Quante divinità veneravano gli antichi romani, ce ne son di tutti i tipi: da Giove ad Apollo, da Venere ad Amore, da Minerva alla Fortuna…Al Palazzo Malatestiano però ci sono anche io, sono fiera, difendo le donne e gli animali selvatici. Ma sono anche dea della caccia, della verginità, del tiro con l’arco, dei boschi e della Luna e sono la gemella del dio del Sole Apollo. Nella parte più antica del museo, come una statua me ne sto e, a differenza delle altre dee, le mie vesti son corte e così riconoscermi potrai! Fotografami e condividimi su Instagram con la scritta #invasionidigitali #invasionefano #visitfano e tagga @visitfano

5′ indizio In un museo che si rispetti non potevo mancare io: un Santo. Lo so, lo so, come me ce ne sono tanti, ma attenzione io son Martire e omonimo del più famoso discepolo di Gesù. Fai attenzione quando mi cercherai, il tempo con me non è stato clemente e un pezzettino della mia faccia non troverai. Per aiutarti questo ti dirò: non arrivare in Sala Grande al piano superiore, ma fermati prima: una stanza con tante vetrine troverai, in una di quelle, su una ciotola mi scoverai. Fotografami e invia la risposta al gruppo whatsapp.

6′ indizioSono maestoso, sono bianco, sono appeso…sono dei malatesta l’emblema. 🦄🦄 Condividi il risultato su whatsapp

7′ indizio

Il cuore riempiamo e tanta compagnia facciamo e chi ci ha in casa non può più far a meno di noi. Io ad esempio faccio le fusa e mi crogiolo al sole, a noi invece piace correre e le ossa sgranocchiar. Sai, anche nel 1600 e 1800 eravamo molto amati. Al museo siamo 4, puoi trovarci nelle grandi pale d’altare e in un piccolo quadro che più in alto se ne sta. Cerca bene nella sala del museo che si chiama come un cognome. Quando ci avrai trovato fotografaci e condividi le foto su un post di Facebook con scritto #invasionidigitali #invasionefano #visitfano e tagga @visitfano

8’indizioPiano piano cammino, lentamente faccio capolino, dopo la pioggia mi piace uscire e a sbavare sono incline. Sono anche assai pregiata, in cosmesi spesso adoperata, con la mia bava nella crema la pelle diventa un diadema. Fin dall’antichità venivo usata e forse anche per Maria Maddalena fui pregiata..

Piccina picciò in un grande quadro, in Sala Grande, me ne sto. Fotografami e invia la soluzione al gruppo di Whatsapp.

9′ indizioSon doppi e me li vedrai dipinti tondi, ma possono essere di tutte le misure: grandi, quadrati, piccoli e colorati. Servono per aiutare uno dei cinque sensi, quello che più in alto se ne sta. Una volta si usavano appoggiandoli sul naso e, dato che sono un quadro molto antico e assai pregiato, proprio così mi troverai. Cerca cerca in pinacoteca, fotografami e crea una storia su Instagram scrivendo #invasionidigitali @visitfano

10′ indizioHo dei pixel che mi compongono, ma non sono digitale! sono appeso e sono tondo anche se non è il mio posto originale, sono antico e mitologico, sicuro di riuscirmi a trovare? fai un post su facebbok scrivendo #invasionidigitali #invasionefano #visitfano e tagga @visitfano

11’indizioSono stato dipinto, né su un quadro, né su una tela, ma su quale fattura? Frutta, pane, verdura, vestiti, tutto questo e anche di più riesco a portare. Solo con degli intrecci mi riescono a fare e anche di tante misure. Qui al museo in una scena in riva al fiume mi potrai trovare. Son piccolo, ma se aguzzi la vista mi scoverai. Fotografami e pubblicami come storia di Instagram scrivendo #invasionidigitali @visitfano

Questo è stato il più difficile degli indizi: il dipinto è su una porta, che in una stanza- corridoio dietro la sala grande, proprio difficile da trovare!

Alla fine l’ultimo indizio: l’opera d’arte siamo noi!

“Bravissimi, all’ultimo indizio siete arrivati. Il Palazzo Malatestiano in lungo e in largo avete esplorato e quanti tesori e particolari avete scovato. Ma di opera d’arte ce n’è ancora una da trovare! Guarda i tuoi compagni di avventura e insieme a loro nel sottoportico vai, perché è ora di essere protagonisti: prendi quello che lì troverai e in opera d’arte trasformarti potrai!

Il capolavoro adesso siete voi! Fate una foto e condividetela nel social che più preferite scrivendo #invasionidigitali #invasionefano #visitfano @visitfano”

3 pensieri su “Caccia al tesoro “digitale” in squadra con mia figlia Emma Lucia, al Museo Archeologico di Fano: che divertimento ! E abbiamo anche vinto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...