“Il laureato – Perché ci manca così tanto la calza di Mrs Robinson” di FRANCESCO MERLO  

Pochi sanno che “Il laureato” è tratto da un romanzo che pochissimi hanno letto e che è ora tornato, come un clandestino, in libreria, ma tutti ricordano invece l’incipit del film, «Hello darkness my old friend, ciao buio, mio vecchio amico», che dopo cinquant’anni taglia il respiro con la stessa forza letteraria di «Oggi mia madre è morta o forse ieri, non ricordo» e di «Quel ramo del lago di Como». Nel 1967, accompagnando Dustin Hoffman sul tapis roulant dell’aeroporto di Los Angeles, cominciò così il romanzo di formazione di almeno due generazioni. E proprio quell’incipit cantato inchioda per sempre … Continua a leggere “Il laureato – Perché ci manca così tanto la calza di Mrs Robinson” di FRANCESCO MERLO  

ROBERT REDFORD: A 45 anni dal Watergate la verità torna in pericolo

scrive Redford:”qualcuno mi ha chiesto delle somiglianze tra la situazione del 1972 e quella del 2017. Ce ne sono tante. La più grande è l’importanza di un’informazione libera e indipendente per la difesa della nostra democrazia.” Continua a leggere ROBERT REDFORD: A 45 anni dal Watergate la verità torna in pericolo

“Sul set di Alien. La saga infinita di Ridley Scott Ritorno al futuro con robot umani” di SILVIA BIZIO

SPETTACOLI Viaggio in Australia per seguire la lavorazione del film con Fassbender SYDNEY L’ARRIVO sul set di Alien: Covenant di Ridley Scott, 45 minuti d’auto da Sydney, Australia, dà subito la sensazione di trovarsi davvero su un altro pianeta: è noto che a Scott piace il realismo del set con i suoi enormi spazi e con i macchinari, il realismo massimo della finzione; ma oggi, qui, è come stare davvero in un mondo ostile e alieno, e fa venire i brividi. Scott, che ha piantato nell’immaginario collettivo la spaventosa immagine dell’onnipotente, orribile creatura nel primo Alien del 1979, torna a … Continua a leggere “Sul set di Alien. La saga infinita di Ridley Scott Ritorno al futuro con robot umani” di SILVIA BIZIO

“Senza età” Quando perdi un treno e ritrovi la vita di CONCITA DE GREGORIO

 Questa bellissima recensione di Concita De Gregorio al film “Le stagioni di Louise”, il nuovo film d’animazione francese diretto da Jean-François Laguionie, è pubblicata sulla Repubblica oggi in edicoa; leggerla mi ha fatto sognare ad occhi aperti una vita diversa…libera dal tempo, dalla fretta, dai dolori reumatici ( che ben conosco avendo scoperto a settembre di essere affetto da artrite reumatoide). Quindi, buona lettura, e buona visione per chi lo andrà a vedere al cinema. DAVIDE contro ogni Golia. Esce domani nelle sale un piccolo film diverso da tutti, incantato, colmo di magia. Un vero regalo di Natale, una sorpresa e … Continua a leggere “Senza età” Quando perdi un treno e ritrovi la vita di CONCITA DE GREGORIO

“La ragazza del treno Il thriller scorre lungo il finestrino del vagone” di NATALIA ASPESI

Sin dall’inizio il viso smunto e lacrimante di Rachel non promette niente di buono, almeno per lei e per chi avrà il problema di trovarsela accanto. Non le manca nulla per giustificare quel suo sfinimento, che turba chi la osserva sul suo stesso lento treno che ogni mattina e ogni sera viaggia dalla periferia al centro della città e ritorno. Nulla del peggio, povera ultratrentenne Rachel: sterilità, abbandono, divorzio, licenziamento, solitudine, alcolismo, depressione, smemoratezza con incubi sanguinolenti. Un’esagerata Cenerentola contemporanea in cui forse le donne, anche le più sagge e realizzate, ritrovano la parte oscura di se stesse, la minaccia … Continua a leggere “La ragazza del treno Il thriller scorre lungo il finestrino del vagone” di NATALIA ASPESI