“Sacco e Vanzetti” cronaca di un successo Restaurata la pellicola del 1971di Giuliano Montaldo con Cucciolla e Volonté, e la canzone di Joan Baez di IRENE BIGNARDI

Fu un errore giudiziario, che costò la vita a due anarchici italiani, immigrati in America, accusati ingiustamente di un omicidio in cui non c’entravano nulla; quando parliamo degli errori giudiziari di casa nostra, faremmo bene a ripensare che dove c’è la pena di morte un errore giudiziario “pesa” molto di più. Continua a leggere “Sacco e Vanzetti” cronaca di un successo Restaurata la pellicola del 1971di Giuliano Montaldo con Cucciolla e Volonté, e la canzone di Joan Baez di IRENE BIGNARDI

Recensione a “La battagliadei sessi”

Ieri sera al Malatesta di fano ho visto questo bel film, e mi è piaciuto molto. Billie Jean King, tennista californiana e nel 1973 campionessa in carica, combatte per ottenere, a parità di mansioni, gli stessi premi dei colleghi maschi nei tornei di tennis. Ma all’inizio degli anni Settanta le cose non sono così semplici, nono stante ci sia stato il ’68 e i figli dei fiori: tutto sommato 50 anni dopo in America con Trump cosa è cambiato? Sposata con Larry King ma innamorata di Marilyn Barnett, la sua parrucchiera, Billie è impegnata a risolversi sul fronte privato e su … Continua a leggere Recensione a “La battagliadei sessi”

Una donna fantastica ( Una mujer fantastica) di Sebastiàn Lelio. la mia recensione

Ho visto questo film giovedì sera, ed è stata una bella sorpresa. non mi aspettavo un film così ben fatto e ben recitato. Il regista cileno Sebastiàn Lelio ha dato ottima prova di sé affrontando il tema della transessualità. Ottima l’interpretazione di Daniela Vega: come scrive mymovies, infatti “prima protagonista transessuale del cinema sudamericano, Daniela Vega ha saputo costruire una figura di performer che non si limita all’interpretazione ma amplia il raggio d’azione a una vera e propria poetica.” Vai all’articolo Marina si ritrova sola dopo che Orlando, il suo compagno-amante che ha lasciato un anno prima la famiglia borghese … Continua a leggere Una donna fantastica ( Una mujer fantastica) di Sebastiàn Lelio. la mia recensione

Critica cinematografica:”Blade Runner, il replicante di un film cult” di Federico Pontiggia

Esce il seguito del film cult Il Fatto Quotidiano 4 Oct 2017 » FEDERICO PONTIGGIA Le lacrime si confondevano nella pioggia, ora non più. Gli occhi sono asciutti, e nevica. Di colombe nemmeno l’ombra. Trentacinque anni dopo – trenta nella finzione – il replicante non è più anelante, ma riluttante, sebbene si creda di più di quanto non sia. L’atteso seguito di Blade Runner esibisce bene, benissimo quel che il cinema è diventato dal 1982 fin qui: bello senz’anima. Nel migliore dei casi, s’intende. Dirige Denis Villeneuve, e Ryan Gosling, l’impassibile, ineffabile Ryan Gosling, è il suo profeta: il nuovo … Continua a leggere Critica cinematografica:”Blade Runner, il replicante di un film cult” di Federico Pontiggia

“Il laureato – Perché ci manca così tanto la calza di Mrs Robinson” di FRANCESCO MERLO  

Pochi sanno che “Il laureato” è tratto da un romanzo che pochissimi hanno letto e che è ora tornato, come un clandestino, in libreria, ma tutti ricordano invece l’incipit del film, «Hello darkness my old friend, ciao buio, mio vecchio amico», che dopo cinquant’anni taglia il respiro con la stessa forza letteraria di «Oggi mia madre è morta o forse ieri, non ricordo» e di «Quel ramo del lago di Como». Nel 1967, accompagnando Dustin Hoffman sul tapis roulant dell’aeroporto di Los Angeles, cominciò così il romanzo di formazione di almeno due generazioni. E proprio quell’incipit cantato inchioda per sempre … Continua a leggere “Il laureato – Perché ci manca così tanto la calza di Mrs Robinson” di FRANCESCO MERLO