dal Manifesto: Tsipras allenta la morsa del debito, e prova a voltare pagina

Grecia . Da subito la Grecia riceverebbe un completamento degli aiuti pari a 15 miliardi, di cui però 5,5 saranno destinati al servizio del debito, mentre i restanti 9,5 formeranno una sorta di garanzia per un cuscinetto finanziario di 24 miliardi per i prossimi due anni. In sostanza i greci non saranno obbligati a ricorrere immediatamente e in condizioni ancora di debolezza al mercato finanziario Continua a leggere dal Manifesto: Tsipras allenta la morsa del debito, e prova a voltare pagina

dal Manifesto:Quota 217. La corsa dello spread contro Savona

A PROPOSITO dello spread l’economista Francesco Giavazzi propone uno scenario inquietante. «Nello spread – spiega Giavazzi – c’è una ’non linearità’: fino a un certo punto si muove tranquillamente, aumenta di 10-20 punti base. Poi ad un certo punto si impenna, non di 20 punti, ma di 200 o 300». «Quello che lo può farlo impennare è una notizia negativa – prosegue l’economista – e la notizia negativa che potrebbe arrivare a breve è un abbassamento del rating del debito pubblico italiano». Giavazzi ricorda le stime sul contratto di governo «che a regime costa 80 miliardi all’anno» e porterebbe il rapporto deficit-pil a crescere di «quattro punti percentuali all’anno invece che scendere lentamente verso quota 125%, come scritto nel Def». Con il rischio, per l’Italia, che il suo debito diventi junk, carta straccia: «Siamo due gradini sopra l’investment grade. Se lo perdiamo la Bce non può più comprare il nostro debito e accettarlo come collaterale dalle banche per finanziarsi».
Continua a leggere dal Manifesto:Quota 217. La corsa dello spread contro Savona

Ragioni psichiche contro la sragione del consumismo. Su Marx, il marxismo e il «feticismo delle merci», e come superarlo

Saggi. Per superare le dinamiche feticistiche, oggi più pervasive che ai tempi del Capitale, Romano Màdera indica una strada che deve partire dalla rivoluzione nel rapporto con sé e con gli altri: «Sconfitta e utopia», Mimesis Continua a leggere Ragioni psichiche contro la sragione del consumismo. Su Marx, il marxismo e il «feticismo delle merci», e come superarlo

dal Fq.: Cosa ci faceva Renzi nel Qatar? Il lobbista fra Air Italy e governo Dopo le commesse di navi ed elicotteri, l’accordo con la Qatar Airways

■L’ex premier continua ad avere un rapporto personale con l’emirato: con l’aiuto di Alfano, sostiene l’attività di Doha in Italia, in cambio di forniture militari miliardarie da Fincantieri e Leonardo. Sauditi inquieti L’influenza dell’ex premier e di Alfano dietro gli affari di Leonardo e Finacantieri
Continua a leggere dal Fq.: Cosa ci faceva Renzi nel Qatar? Il lobbista fra Air Italy e governo Dopo le commesse di navi ed elicotteri, l’accordo con la Qatar Airways

dal Manifesto: “Sanzioni Usa, le imprese russe bruciano 12 miliardi in un giorno” di Yurii Colombo da MOSCA

Washington/Mosca. Alla riapertura di ieri la borsa di Mosca chiude a -10%. : i titoli delle aziende sanzionate venerdì dal dipartimento di giustizia Usa hanno virato verso il segno meno Continua a leggere dal Manifesto: “Sanzioni Usa, le imprese russe bruciano 12 miliardi in un giorno” di Yurii Colombo da MOSCA