da Repubblica « L’uomo che salvò la memoria del buddismo » Federico Rampini sulla mostra che a New York celebra Giuseppe Tucci

Una mostra a New York celebra Giuseppe Tucci con dipinti e foto della sua collezione e raccontando le spedizioni in Tibet del grande studioso. Senza il quale quella tradizione sarebbe persa per sempre Continua a leggere da Repubblica « L’uomo che salvò la memoria del buddismo » Federico Rampini sulla mostra che a New York celebra Giuseppe Tucci

“Lezioni di fisica buddhista: le cose sono solo relazioni” di Carlo Rovelli

 Questo articolo è tratto da «la Lettura» #315, numero speciale a 64 pagine, in edicola fino a sabato 16 dicembre La Lettura 10 Dec 2017 Di CARLO ROVELLI Si può diffidare del tentativo di collegare l’antica sapienza orientale con le teorie scientifiche occidentali. Eppure il breve testo scritto 18 secoli fa da un priore dell’India meridionale ci convince a rivedere le nostre posizioni. Perché il pensiero di Nagarjuna, per quanto interpretato in modi diversi, sembra fornire gli strumenti filosofici per maneggiare il sistema concettuale dei quanti. In quelle pagine il mondo è concepito come una costellazione di oggetti intrinsecamente vacui … Continua a leggere “Lezioni di fisica buddhista: le cose sono solo relazioni” di Carlo Rovelli

Marc Augé, “Momenti di felicità” recensito da Riccardo Piaggio per la Domenica del Sole24Ore

Marc Augé Riconoscere la felicità L’antropologo francese ha esplorato le condizioni in cui nascono gli stati di benessere soggettivo: è una questione di memoria, di attesa e di relazioni sociali La felicità ci appartiene. «Non cercheremmo di essere felici», ci ricordava Sant’Agostino, «se non conoscessimo già la felicità». O almeno la sua idea. In un’epoca senza disciplina e in cui le discipline sono (per fortuna) permeabili le une alle altre, il mestiere dell’antropologo appare come il più indicato a raccontare quella bomba emotiva, esistenziale e sociale che conosciamo, pur senza averne fatto mai l’esperienza diretta, con il nome di felicità. … Continua a leggere Marc Augé, “Momenti di felicità” recensito da Riccardo Piaggio per la Domenica del Sole24Ore

“Giustizia” di Gustavo Zagrebelsky

Giustizia La divinità femmina contro i poteri maschili GUSTAVO ZAGREBELSKY In origine non esistevano “professioni giuridiche”. Quella che noi chiamiamo “giurisprudenza” non esisteva come entità o funzione autonoma. Un passo determinante verso il diritto come dimensione autonoma della vita sociale è raccontato da Eschilo nella terza parte della saga di Oreste, le Eumenidi, un testo teatrale messo in scena nel 458 a.C.. Vi si racconta la conversione delle Furie o Erinni, forze che avvolgono gli esseri umani e le loro famiglie nella spirale di violenza distruttiva che non si estingue mai e, anzi, si estende di generazione in generazione: conversione … Continua a leggere “Giustizia” di Gustavo Zagrebelsky

E’ morto Pirsig, l’easy rider che fece salire la filosofia sulle due ruote di MORENO MONTANARI

Il personaggio L’autore del libro cult “Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta” è morto negli Stati Uniti a 88 anni Difficile, anche se a una prima occhiata tra gli scaffali non lo troviamo, che non sia nella nostra biblioteca. Nascosto secondo chissà quale classificazione o forse prestato ad amici nei quali abbiamo colto una qualche venatura filosofica, l’inquieta ricerca di qualcosa alla quale non sappiamo dare un nome ma che sentiamo essenziale e scorgiamo come fondo unico di tutte le cose. Il “senso” si dice di solito, la “qualità” rispose invece Robert Maynard Pirsig, nato a Minneapolis e … Continua a leggere E’ morto Pirsig, l’easy rider che fece salire la filosofia sulle due ruote di MORENO MONTANARI