Moni Ovadia sul Manifesto: «Mamma gli zingari! Il cacicco leghista e il mestiere dell’odio »

Moni Ovadia dal manifsto EDIZIONE DEL20.06.2018 La ziganofobia è una delle forme più ripugnanti e vili di razzismo, prova di un’imbecillità senza limiti. Quasi nessuno di coloro che agitano lo spettro dei Rom e dei Sinti conosce la loro Storia, né le loro storie. Questi scervellati non hanno mai avuto l’opportunità di frequentarli, di ascoltarne le ragioni, di percepirne la specificità culturale ed esistenziale, vivono di pregiudizi, di sentito dire, di impressioni esteriori prive di senso. Gli imprenditori del panico, delle paure irrazionali sanno che elettoralmente rende molto prendersela con gli ultimi, con gli indifesi che risultano “estranei” per l’uomo … Continua a leggere Moni Ovadia sul Manifesto: «Mamma gli zingari! Il cacicco leghista e il mestiere dell’odio »

dal Manifesto, Anna Maria Merlo sul G7: «Russia nel G8». Trump mette tutti contro tutti

Balletto Russo. Al G7 alleati spaccati e Macron furente: E’ incoerente, ha rimesso le sanzioni a Mosca. Lo stesso Putin non è interessato: il G7 ha perso la sua importanza. Trump, come in una trattativa di affari, è alla ricerca dell’anello debole: lo ha trovato con facilità nel neofita italiano, Giuseppe Conte, che si è precipitato a dichiarare «sono d’accordo, la Russia deve tornare nel G8». Continua a leggere dal Manifesto, Anna Maria Merlo sul G7: «Russia nel G8». Trump mette tutti contro tutti

il 25 aprile l’ex ministra Pinotti ha firmato l’acquisto di altri 8 caccia F35, senza discuterne con nessuno: ma «vaffan…» direbbe qualcuno!

La denuncia dell’Osservatorio Milex sulle spese militari. 150 milioni di euro l’uno: è il costo medio reale calcolato per gli F35 dall’ultima relazione della Corte dei Conti. Ma da 22 jet entro il 2021, ora si passa a 30 velivoli
Continua a leggere il 25 aprile l’ex ministra Pinotti ha firmato l’acquisto di altri 8 caccia F35, senza discuterne con nessuno: ma «vaffan…» direbbe qualcuno!

Ieri, in Senato, Liliana Segre si è fatta valere: «Mi opporrò con tutte le energie che mi restano a leggi speciali contro i popoli nomadi che sporcano la nostra civiltà democratica».

Conte, l’avvocato del contratto Sorvegliato speciale. Circondato da Di Maio e Salvini al punto che sembra chiedere la fiducia per loro e non per sé, il presidente del Consiglio non presenta il programma del governo ma rinvia alla lettura del contratto tra 5 Stelle e Lega. “E’ un’innovazione”, riconosce. “Ma i manuali di diritto costituzionale si possono aggiornare”. Poi copia la citazione di Dostoevskij a Macron, ma la sbaglia   Andrea Fabozzi EDIZIONE DEL06.06.2018 PUBBLICATO5.6.2018, 23:59 Il contratto non è solo un atto. È anche un rapporto, spiega il manuale di diritto privato che il professor Giuseppe Conte consiglia ai … Continua a leggere Ieri, in Senato, Liliana Segre si è fatta valere: «Mi opporrò con tutte le energie che mi restano a leggi speciali contro i popoli nomadi che sporcano la nostra civiltà democratica».