“Le mille luci di Palermo” di Francesco Merlo

Hanno liberato il nero dagli stereotipi del lutto di mafia così come Camilleri ha ridato dignità ai cannoli I balconi finalmente riaperti: “Li ricordavo sempre sbarrati, chiusi pure all’immaginazione” Ma quella andata in scena è stata anche la prova generale dell’anno da capitale della cultura Continua a leggere “Le mille luci di Palermo” di Francesco Merlo

Dalla Mongolia alla Svezia (e ritorno) per diventare leader della sostenibilità Storia di Chantsalnyam: a 15 anni non conosceva le banconote. Ma voleva studiare

Corriere della Sera 2 Jul 2017 Loffeddu@rcs.it con gli studenti di tutto il mondo e con il popolo svedese egualitario e innovativo, per poi contribuire allo sviluppo della mia nazione, e aiutare a costruire un mondo migliore». Ma la storia di Chantsalnyam è davvero unica, e infatti ha colpito l’opinione pubblica del suo Paese adottivo. Lei era la più piccola di quattro fratellini, che per forza di cose dovevano badare da molto presto e in completa autonomia alle mandrie della famiglia: «Mai un giorno libero, mai una settimana di vacanza…», ricorderà molto più tempo più tardi. I genitori non erano … Continua a leggere Dalla Mongolia alla Svezia (e ritorno) per diventare leader della sostenibilità Storia di Chantsalnyam: a 15 anni non conosceva le banconote. Ma voleva studiare

Tomaso Montanari intervistato dal Corriere della sera su piazza santi Apostoli: era tutto deciso, inutile andare

Montanari: era tutto deciso, inutile andare Corriere della Sera 2 Jul 2017 Giuseppe Alberto Falci Professore Tomaso Montanari, 45 anni «La casa comune della sinistra si costruisce dalle fondamenta e non dal tetto». Da pochi minuti si è conclusa la manifestazione di Giuliano Pisapia nell’evocativa piazza Santi Apostoli, ma Tomaso Montanari, storico dell’arte e animatore della campagna del No al referendum costituzionale, non solo non ha partecipato ma ne critica l’approccio «leaderistico». Professore Montanari, in particolare a cosa si riferisce? «È stato già deciso tutto: leader, programmi. Non servono happening, ma luoghi dove si discute e poi si decide insieme». … Continua a leggere Tomaso Montanari intervistato dal Corriere della sera su piazza santi Apostoli: era tutto deciso, inutile andare

‘Ndrangheta al Nord: la seconda generazione; due articoli di La Licata e Legato su La Stampa in edicola oggi

La ferocia della seconda generazione Francesco La Licata La forza delle mafie, dicono gli esperti, sta soprattutto nella impenetrabilità, nella corteccia esterna che protegge il ventre molle dell’organizzazione. Non c’è, dunque, da stupirsi se la ’ndrangheta (una delle mafie più antiche e strutturate) si è data la forma che, più di ogni altra, garantisce protezione dalle minacce esterne. La mafia calabrese è la più «familistica» delle organizzazioni criminali che hanno intrapreso il viaggio verso il Nord. Chi può pensare di violare con facilità gli inconfessabili segreti di una famiglia? E, d’altra parte, siamo di fronte a un sistema ampiamente collaudato … Continua a leggere ‘Ndrangheta al Nord: la seconda generazione; due articoli di La Licata e Legato su La Stampa in edicola oggi

Forza Italia chiede di alleggerire il Codice Antimafia: chissà perché…come diceva Andreotti, “a pensar male si fa peccato, ma quasi sempre si indovina”

Gianni Letta chiede un’intesa al Pd per alleggerire il codice antimafia Incontro in Senato ma Zanda e Finocchiaro chiudono: riforma strategica, si va avanti FI contraria alle misure preventive per i casi di corruzione. Martedì il testo va in aula di LIANA MILELLA per Repubblica ROMA. Forza Italia, addirittura con Gianni Letta, cerca di cambiare il codice Antimafia. L’esplicita richiesta arriva al Pd che però, con Zanda e Finocchiaro, ribadisce che si tratta di «un provvedimento strategico», a cui il governo annette una decisiva «importanza», al punto di aver perfino pensato, col premier Gentiloni nell’ultimo consiglio dei ministri, di ricorrere … Continua a leggere Forza Italia chiede di alleggerire il Codice Antimafia: chissà perché…come diceva Andreotti, “a pensar male si fa peccato, ma quasi sempre si indovina”

“Il terremoto in centro italia: Cantone e l’Antimafia indagano sui subappalti per casette e macerie Nel mirino la gara da un miliardo per moduli abitativi, bandita dalla Consip. Al lavoro anche le cinque procure del cratere” di GIULIANO FOSCHINI e FABIO TONACCI per Repubblica

LA RABBIA DI AMATRICE ROMA. Sotto la montagna di scartoffie che affoga la rinascita del cratere più vasto della storia d’Italia si è infilato, ancora una volta, il nemico numero uno di ogni ricostruzione trasparente. Il subappalto. Spuntano come funghi attorno alle commesse più sostanziose: il montaggio delle casette di legno, il trasporto delle macerie, l’esecuzione dei puntellamenti per tenere su quel che rimane dei palazzi devastati dal sisma. E proprio sui subappalti, da sempre l’anello debole sfruttato dalle mafie, stanno indagando l’Autorità anticorruzione di Raffaele Cantone, le cinque procure territoriali e la superprocura Antimafia. IL CONSORZIO Eppure per le … Continua a leggere “Il terremoto in centro italia: Cantone e l’Antimafia indagano sui subappalti per casette e macerie Nel mirino la gara da un miliardo per moduli abitativi, bandita dalla Consip. Al lavoro anche le cinque procure del cratere” di GIULIANO FOSCHINI e FABIO TONACCI per Repubblica

“LA RESISTENZA DELL’APPENNINO” di Paolo Rumiz

da Repubblica LA RESISTENZA DELL’APPENNINO PAOLO RUMIZ DIETRO i ritardi della ricostruzione post-terremoto in Appennino c’è qualcosa di molto più grave: il collasso dell’Italia minore. Ci sono gli abbandoni iniziati già venti-trent’anni prima, c’è l’incapacità o l’impossibilità dei comuni di montagna di gestire un rischio sismico e idrogeologico diffuso, c’è il loro sentirsi periferia subalterna pur essendo il baricentro dell’Italia. E c’è, per finire, l’accanirsi contro i deboli di burocrazie troppo spesso permissive con i forti. In questo, il sisma offre la radiografia di un Paese in bilico tra due mali eguali e contrari: immobilismo rigorista e spregiudicate soluzioni affaristiche. … Continua a leggere “LA RESISTENZA DELL’APPENNINO” di Paolo Rumiz