L’inchiesta di Repubblica: “La targa rubata dai neofascisti riapre l’omicidio Mattarella” di ATTILIO BOLZONI e SALVO PALAZZOLO

Una parte era stata montata nell’auto dei killer, l’altra fu ritrovata in un covo dei Nar Nuovi accertamenti della Procura di Palermo sui reperti finora mai analizzati
Continua a leggere L’inchiesta di Repubblica: “La targa rubata dai neofascisti riapre l’omicidio Mattarella” di ATTILIO BOLZONI e SALVO PALAZZOLO

Da Repubblica, POLITICA Fine legislatura “Orfani dei femminicidi e testimoni di giustizia in porto altre due leggi civili” di Caterina pasolini

roma Sì alla legge che protegge i testimoni di giustizia, sì a quella che tutela i figli del femminicidio. Nelle ultime ore della legislatura sono state approvate due importanti norme che parlano di diritti, di giustizia e difesa dei più deboli, di protezione per chi, innocente, aiuta lo Stato contro le mafie. Con 165 sì e 5 no, è passata la legge per gli orfani del femminicidio. Sono oltre 1.680, il più piccolo ha pochi mesi molti sono adolescenti. Hanno visto uccidere la madre dal compagno, dal padre, da chi diceva di amarli. La giustizia li definisce « vittime collaterali … Continua a leggere Da Repubblica, POLITICA Fine legislatura “Orfani dei femminicidi e testimoni di giustizia in porto altre due leggi civili” di Caterina pasolini

Dal Fatto Quotidiano: “Dopo Capaci, Riina puntò su Dell’Utri e B.” di Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza

■ Nel secondo giorno di requisitoria al processo di Palermo il pm ricostruisce il percorso con cui Cosa Nostra si avvicinò al nascente partito di Berlusconi. Il primo contatto, racconta, fu con il fidato Marcello Continua a leggere Dal Fatto Quotidiano: “Dopo Capaci, Riina puntò su Dell’Utri e B.” di Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza

‘Ndrangheta al Nord: la seconda generazione; due articoli di La Licata e Legato su La Stampa in edicola oggi

La ferocia della seconda generazione Francesco La Licata La forza delle mafie, dicono gli esperti, sta soprattutto nella impenetrabilità, nella corteccia esterna che protegge il ventre molle dell’organizzazione. Non c’è, dunque, da stupirsi se la ’ndrangheta (una delle mafie più antiche e strutturate) si è data la forma che, più di ogni altra, garantisce protezione dalle minacce esterne. La mafia calabrese è la più «familistica» delle organizzazioni criminali che hanno intrapreso il viaggio verso il Nord. Chi può pensare di violare con facilità gli inconfessabili segreti di una famiglia? E, d’altra parte, siamo di fronte a un sistema ampiamente collaudato … Continua a leggere ‘Ndrangheta al Nord: la seconda generazione; due articoli di La Licata e Legato su La Stampa in edicola oggi

Forza Italia chiede di alleggerire il Codice Antimafia: chissà perché…come diceva Andreotti, “a pensar male si fa peccato, ma quasi sempre si indovina”

Gianni Letta chiede un’intesa al Pd per alleggerire il codice antimafia Incontro in Senato ma Zanda e Finocchiaro chiudono: riforma strategica, si va avanti FI contraria alle misure preventive per i casi di corruzione. Martedì il testo va in aula di LIANA MILELLA per Repubblica ROMA. Forza Italia, addirittura con Gianni Letta, cerca di cambiare il codice Antimafia. L’esplicita richiesta arriva al Pd che però, con Zanda e Finocchiaro, ribadisce che si tratta di «un provvedimento strategico», a cui il governo annette una decisiva «importanza», al punto di aver perfino pensato, col premier Gentiloni nell’ultimo consiglio dei ministri, di ricorrere … Continua a leggere Forza Italia chiede di alleggerire il Codice Antimafia: chissà perché…come diceva Andreotti, “a pensar male si fa peccato, ma quasi sempre si indovina”